Monte Gelbison e Cervati

Questo post è disponibile anche in: enEnglish (Inglese)

Il Sacro Monte e la nobile Baronia

Nel cuore più montuoso del Parco Nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano svettano le cime più elevate della provincia di Salerno. Tra questi c’è il Monte Cervati, la più alta montagna sul territorio provinciale (1900 metri), luogo ideale per appassionati di sci ed escursionismo. Poco distante dal Cervati, sorge il Monte Gelbison, con i suoi 1705 metri, il cui nome deriva addirittura dalla lingua araba. La cima del Gelbison ospita un antico ed imponente santuario in pietra dedicato alla Madonna del Sacro Monte (la traduzione di Gelbison sarebbe appunto “monte sacro”), sorto su strutture pagane preesistenti. Alle pendici del Monte Gelbison sorge il comune di Novi Velia, un tempo città a capo di un’importante Baronia. Ancora oggi Novi Velia conserva un aspetto antico ed importante, con i suoi vicoli in pietra ed il castello adiacente all’antico convento dei Celestini che dominano il paese scrutandolo dall’alto. Scendendo giù dalle alture di Novi Velia, si arriva a Moio della Civitella, con la sua antica cinta muraria di epoca greca ed il suo prelibatissimo vino, tra i più antichi d’Italia. Ancora più giù, la ridente e vivace cittadina di Vallo della Lucania, con la suggestiva Badia di Pattano, antichissima struttura di matrice greco-ortodossa. E per i più golosi: non dimenticate la fiera della Frecagnola di Cannalonga, in cui si potrà assaggiare la gustosa capra bollita nel vino!

Contattaci

Chiedici qualunque eventuale informazione ti venga in mente!
Scrivici all’indirizzo salernotour@hotmail.com

Download Attachments

Questo post è disponibile anche in: enEnglish (Inglese)