La Città di Salerno

Questo post è disponibile anche in: enEnglish (Inglese)

Opulenta Salernum, la Città dei Sovrani e della Medicina

_DSC0397_20131019_1829_Carlo_CavaliereSalerno sorge in una posizione molto particolare, stretta tra i monti ed il mare. La città nacque nel 197 a.C., come avamposto romano, per contenere le rivolte della vicina città Etrusco-Picena di Picentia. A partire dalla seconda metà del 700 d.C., fu governata dai longobardi, che in seguito la eressero a capitale dell’omonimo principato nell’ 839. I sovrani resero grande e potente Salerno tanto che per la sua ricchezza era definita “opulenta”, e batteva monetazione propria. Furono inoltre questi gli anni della Scuola Medica Salernitana, la più importante sede della medicina europea in epoca medievale, oltre a poter essere considerata la prima università d’Europa. Vi si studiavano infatti anche diritto, filosofia, storia, teologia e tante altre materie. Intorno all’anno mille Salerno era diventata capitale di un regno che comprendeva quasi tutta l’Italia Meridionale. Fu poi la volta dei normanni, che con Roberto il Guiscardo la resero capitale di un impero che si estendeva fino alla Sicilia. Ancora oggi sono ben visibili i segni dell’illustre passato di Salerno, nel suo centro antico, definito “gioiello medievale” dal suo illustre cittadino, il poeta Alfonso Gatto, per la sua ricchezza di chiese e palazzi di epoca longobarda e normanna. Degno di nota anche il castello longobardo, posto su un altura a circa 300 metri, da cui veglia sulla città. Inoltre, vale la pena visitare anche l’area etrusco sannita di Fratte, dove aveva sede l’antica città dei misteriosi Irnithi, il popolo etrusco-sannita che nel VI secolo a.C. abitava le colline che circondano Salerno.

 

Cibo e specialità locali

Salerno è piena di ristoranti e pizzerie situati nelle vie del centro della città, tra cui alcuni davvero interessanti, citati nelle migliori guide del settore (Michelin, Gambero Rosso, Slow Food). Lo street food è un must (ci riferiamo in particolare alla rosticceria), ma anche la gelateria e la pasticceria locale meritano un assaggio.

Non dimenticare di provare il “cuoppo di mare”, la pizza e le torte locali (in particolare la “scazzetta del cardinale”)!

Eventi speciali

Salerno si trasforma in un magico giardino pieno di luci ogni inverno! Dai primi giorni di novembre fino alla seconda metà di gennaio, è possibile visitare Salerno e godersi l’evento speciale chiamato “Luci D’Artista”. Venite e rimarrete incantati nel vedere i luoghi più belli del centro cittadino e del centro storico illuminati da luci, lampadine e fili assemblati in modo affascinante e particolare.

La visita suggerita

La visita ideale di Salerno si snoda attraverso i suoi monumenti di notevole importanza come la Cattedrale, il Museo della Scuola Medica, passando per le antichissime chiese longobarde per finire con l’Archivio Diocesano e il Giardino della Minerva. Il centro storico è piuttosto vasta e piena di affascinanti vicoli stretti e tortuosi e punti di interesse. Il modo migliore per goderselo è semplicemente essere curiosi ed esplorarlo, magari allontanandosi dalle strade più battute! Raccomandiamo inoltre di visitare il Castello di Salerno (noto come Castello di Arechi), un punto ideale da cui godere di panorami mozzafiato che spaziano dalla Costiera Amalfitana alla costa del Cilento. infine, è assolutamente consigliata una passeggiata sul lungomare, e nel centro cittadino. Lasciatevi ammaliare dai numerosi negozi del Corso principale e dell’antica Via dei Mercanti.

 

Contattaci

Chiedici qualunque eventuale informazione ti venga in mente!
Scrivici all’indirizzo salernotour@hotmail.com

 

Download Attachments

Questo post è disponibile anche in: enEnglish (Inglese)